notizie on line di Frosinone e provincia

Foto0171

Il Frosinone  supera per 2-0 al Matusa la Reggina e in concomitanza della sconfitta interna del Torino riconquista, in coabitazione con il Brescia, il primato in classifica. La squadra ciociara ha immediatamente cancellato l’opaca prestazione di Empoli con questa convincente e meritata vittoria sulla squadra calabrese di mister Novellino che è pur sempre una delle candidate al successo nel torneo cadetto. Il Frosinone si presenta con tre novità rispetto ad Empoli: vi sono il rientro di Del Prete in difesa, l’inserimento a centrocampo del giovane Gucher al posto di Biso e in avanti Jefferson per l’infortunato Santoruvo. Il primo tempo, anche se giocato a buon ritmo, è avaro di emozioni con le due squadre che si controllano e con le occasioni da rete che scarseggiano. Poco da registrare se si escludono una incursione al 7′ di Del Prete contenuto in angolo dalla difesa reggina, un tiro dal limite di Basha al 37′  ben parato e una conclusione dal limite al 46′ di Pagano per gli amaranto, oggi in maglia bianca, alta di poco. Nella ripresa la prima conclusione è del Frosinone che al terzo con Gucher impegna il portiere Cassano in una parata in due tempi. Al 7′ Moriero sostituisce Jefferson con Tavares e al 10′ viene ammonito Lanzaro dopo che nel primo tempo la stessa sorte avevano subito Volpi per la Reggina e Troianiello per i padroni di casa. Al 12′ su cross dalla destra di Cacia, Bonazzoli conclude debolmente di destra e sul capovolgimento di fronte il Frosinone passa in vantaggio. Troianiello sfrutta  una indecisione della difesa avversaria sulla trequarti, conquista il pallone  e si invola verso la porta e, dopo aver resistito ad una carica, batte di sinistro il portiere Cassano in uscita facendo esplodere di gioia il Matusa. Al 17′ duro intervento di Lanzaro su Basso, seconda amonizione e conseguente espulsione del difensore reggino. Novellino sostituisce  Pagano con  Missiroli e nel Frosinone  Aurelio prende il posto di Troianiello che esce tra gli applausi. Il Frosinone è padrone del campo ben controllando la Reggina e ripartendo sempre con veloci azioni di rimessa. Al 34′ Missiroli conclude a lato dal limite ed un minuto dopo viene ammonito Gucher autore stasera di una bella prestazione. Al 36′ il Frosinone chiude i conti: botta dal limite di Tavares con corta respinta di Cassano e facile tapin vincente di Basha per il 2-0. La Reggina non c’ e più e i canarini sfiorano due volte la terza rete con le conclusioni di Basso e Tavares che escono di pochissimo. C’è ancora il tempo per l’ingresso di Bolzoni al posto di Gucher e un’ammonizione a  Buscè e poi l’apoteosi finale. Il Frosinone è tornato a vincere e convincere e sabato al Matusa scende il Torino per un incontro che si prospetta fin da ora affascinante.

Foto0172dalla sala stampa:

Walter Novellino, allenatore della Reggina:  “abbiamo fatto la miglior partita, ma abbiamo perso, dal gol sbagliato dei nostri , al gol fatto dal Frosinone, voglio la squadra più spigliata e deve fare più tiri in porta, il primo tempo è stato buono, ma nella ripresa siamo scesi di ritmo, è mancata molta l’assenza di Brienza che è un giocatore che ha qualità, però siamo sulla buona strada, ho visto una buona Reggina, ma deve migliorare e crescere”.

Francesco Moriero, allenatore del Frosinone: ” Un’ottima gara contro un’ottima squadra, nel primo tempo ci hanno chiuso gli spazi, poche sono state le ripartenze, siamo stati bravi e fortunati a credere nella palla che ci ha portato al primo gol; dopo il gol la Reggina non ci ha creduto più, Gucher ha fatto un’ottima gara, tutta a squadra si è mossa bene, specialmente nel secondo tempo; ad Empoli non abbiamo proprio giocato. L’entusiasmo non deve mancare, oggi c’è stato il riscatto di quella partita, ma già bisogna dimenticare questa per pensare al Torino. Sono soddisfatto dei ragazzi perchè lavorano con entusiamo, non dimentichiamoci che sono giovani e vanno incoraggiati come hanno fatto i ragazzi della curva che oggi sono stati fantastici”.

Gucher (Frosinone) :  “ho saputo di giocare dopo pranzo, quando il Mister mi ha detto se me la sentivo ho detto di si, che ero preparato a debuttare,  Empoli l’abbiamo cancellata subito dalla testa, il Mister ci infonde la mentalità vincente ed anche con il Torino ce la giocheremo”.

Basha (Frosinone):  “ad Empoli non c’eravamo con le gambe, con la Reggina nel 1° tempo siamo stati pressati molto alti e non ci facevano giocare, nel 2° tempo è andato meglio perchè la Reggina è calata di molto, specialmente dopo il gol. Sabato c’è il Torino e dobbiamo essere concentrati dal primo minuto”.

Foto0178

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: