notizie on line di Frosinone e provincia

Archivio per ottobre, 2009

Ancona-Frosinone.

Il Frosinone subisce la seconda sconfitta in campionato venendo battuto per 3-1 ad Ancona. La vittoria dei padroni di casa è senz’altro meritata anche se gli uomini di Moriero non si sono mai arresi disputando una gara senz’altro generosa. Il Frosinone si presenta in campo con Guidi al posto dello squalificato Scarlato e Gucher che sostituisce Bolzoni a centrocampo. Arbitra l’internazionale Trefoloni di Siena. L’Ancona parte molto forte e al 2′ Colacone impegna Sicignano. Al 4′ Mastronunzio, ex terribile, viene fermato una prima volta da Sicignano e poi sulla ribattuta da Maietta che respinge sulla linea. Al 7′ splendida triangolazione tra Surraco e Colacone ed è Surraco che batte imparabilmente Sicignano. L’Ancona insiste e al 16 De Falco, solo in area, tira a colpo sicuro ma è ancora Maietta che salva sulla linea. Il Frosinone cerca di reagire e al 18′ su un insidioso cross di Troianiello salva il portiere Da Costa. Al 19′ annullata una rete di Santoruvo per fuorigioco. Al 22′ Colacone si presenta in area solo davanti a Sicignano che è bravissimo a respingerne la conclusione. Al 26′ cross di Bocchetti e testa di Santoruvo fuori. Al 27′ conclusione di Mazzeo dal limite deviata in angolo da un difensore. Al 32′ Troianiello da fuori alto di un soffio. Il Frosinone sta crescendo e al 34′ giunge il pareggio. Cross da sinistra, testa di Troianiello respinta del portiere Da Costa ma Del Prete recupera sulla linea di fondo rimette ancora in mezzo e Mazzeo sul secondo palo schiaccia in rete di testa. Al 37′ va via Mastronunzio e Guidi lo atterra rimediando anche l’ammonizione. Sulla susseguente punizione battuta da De Falco sbuca in area alle spalle dei difensori Miramontes e di testa raddoppia. Il Tempo si chiude praticamente qui con l’Ancona meritatamente in vantaggio per le maggiori occasioni create contro un Frosinone comunque dignitoso. Nel secondo tempo al 7′ Cariello prende il posto di Basso ed il Frosinone si getta generosamente in avanti alla ricerca del pareggio. Gli uomini di Moriero provano due volte le conclusioni dal limite ma i tiri di Basha e di Gugher sono facili preda del portiere Da Costa. Al 20′ un gran sinistro di Cariello dal limite è alto di un niente. La partita si fa sempre più spigolosa e fioccano le ammonizioni. Subiscono il giallo nell’Ancona Surraco e Zavagno e tra i canarini Maietta e Gucher. Moriero sostituisce Mazzeo con Jefferson e nell’Ancona entra Schiattarella per Miramontes e il nuovo entrato si presenta subito con un gran diagonale dal limite che termina di poco fuori. Al 30′ nel Frosinone Aurelio per Troianiello e nell’Ancona Mustacchio per Surrago. Al 36′ Mastronunzio si libera bene in area ed è bravo Sicignano a respingere di piede. Al 38′ fallo di Gucher che subisce la seconda ammonizione e viene espulso. Nella circostanza vengono anche ammoniti Cosenza e Sicignano spintonatisi nella mischia che si è accesa a centrocampo. Al 40′ ammonito anche Aurelio. Partita sempre più spigolosa ed il Frosinone si getta ancora in avanto alla ricerca del pareggio anche se in dieci uomini. Al 41′ splendida azione di Bocchetti che si libera di due avversari e mette al centro un pallone delizioso su cui si avventa Del Prete, ma il portiere Da costa è bravissimo nel respingere. Al 47′ in pieno recupero contropiede dell’Ancona con Mastronunzio che libera De Falco solo in area per la terza rete che chiude praticamente l’incontro. Al fischio finale di Trefoloni gesto di stizza di Cariello che lancia il pallone verso l’arbitro e viene espulso. Seconda sconfitta dunque per il Frosinone in campionato al termine di una partita che è stata molto bella nel primo tempo e solo combattuta e molto spezzettata nella ripresa. Gli uomini di Moriero hanno subito, soprattutto nei primi venti minuti le iniziative di Mastronunzio e Colacone ed il pressing spesso asfissiante dei padroni di casa che non hanno permesso a Basha e Gucher di ragionare e quindi di impostare il proprio gioco. La squadra si è poi piano piano ripresa ed ha meglio contrastato i padroni di casa che però tutto sommato hanno conquistato la vittoria dimostrandosi una compagine ben preparata che predilige il gioco offensivo e non è mai rinunciataria. Buono
osinone subisce la seconda sconfitta in campionato venendo battuto per 3-1 ad Ancona. La vittoria dei padroni di casa è senz’altro meritata anche se gli uomini di Moriero non si sono mai arresi disputando una gara senz’altro generosa. Il Frosinone si presenta in campo con Guidi al posto dello squalificato Scarlato e Gucher che sostituisce Bolzoni a centrocampo. Arbitra l’internazionale Trefoloni di Siena. L’Ancona parte molto forte e al 2′ Colacone impegna Sicignano. Al 4′ Mastronunzio, ex terribile, viene fermato una prima volta da Sicignano e poi sulla ribattuta da Maietta che respinge sulla linea. Al 7′ splendida triangolazione tra Surraco e Colacone ed è Surraco che batte imparabilmente Sicignano. L’Ancona insiste e al 16 De Falco, solo in area, tira a colpo sicuro ma è ancora Maietta che salva sulla linea. Il Frosinone cerca di reagire e al 18′ su un insidioso cross di Troianiello salva il portiere Da Costa. Al 19′ annullata una rete di Santoruvo per fuorigioco. Al 22′ Colacone si presenta in area solo davanti a Sicignano che è bravissimo a respingerne la conclusione. Al 26′ cross di Bocchetti e testa di Santoruvo fuori. Al 27′ conclusione di Mazzeo dal limite deviata in angolo da un difensore. Al 32′ Troianiello da fuori alto di un soffio. Il Frosinone sta crescendo e al 34′ giunge il pareggio. Cross da sinistra, testa di Troianiello respinta del portiere Da Costa ma Del Prete recupera sulla linea di fondo rimette ancora in mezzo e Mazzeo sul secondo palo schiaccia in rete di testa. Al 37′ va via Mastronunzio e Guidi lo atterra rimediando anche l’ammonizione. Sulla susseguente punizione battuta da De Falco sbuca in area alle spalle dei difensori Miramontes e di testa raddoppia. Il Tempo si chiude praticamente qui con l’Ancona meritatamente in vantaggio per le maggiori occasioni create contro un Frosinone comunque dignitoso. Nel secondo tempo al 7′ Cariello prende il posto di Basso ed il Frosinone si getta generosamente in avanti alla ricerca del pareggio. Gli uomini di Moriero provano due volte le conclusioni dal limite ma i tiri di Basha e di Gugher sono facili preda del portiere Da Costa. Al 20′ un gran sinistro di Cariello dal limite è alto di un niente. La partita si fa sempre più spigolosa e fioccano le ammonizioni. Subiscono il giallo nell’Ancona Surraco e Zavagno e tra i canarini Maietta e Gucher. Moriero sostituisce Mazzeo con Jefferson e nell’Ancona entra Schiattarella per Miramontes e il nuovo entrato si presenta subito con un gran diagonale dal limite che termina di poco fuori. Al 30′ nel Frosinone Aurelio per Troianiello e nell’Ancona Mustacchio per Surrago. Al 36′ Mastronunzio si libera bene in area ed è bravo Sicignano a respingere di piede. Al 38′ fallo di Gucher che subisce la seconda ammonizione e viene espulso. Nella circostanza vengono anche ammoniti Cosenza e Sicignano spintonatisi nella mischia che si è accesa a centrocampo. Al 40′ ammonito anche Aurelio. Partita sempre più spigolosa ed il Frosinone si getta ancora in avanto alla ricerca del pareggio anche se in dieci uomini. Al 41′ splendida azione di Bocchetti che si libera di due avversari e mette al centro un pallone delizioso su cui si avventa Del Prete, ma il portiere Da costa è bravissimo nel respingere. Al 47′ in pieno recupero contropiede dell’Ancona con Mastronunzio che libera De Falco solo in area per la terza rete che chiude praticamente l’incontro. Al fischio finale di Trefoloni gesto di stizza di Cariello che lancia il pallone verso l’arbitro e viene espulso. Seconda sconfitta dunque per il Frosinone in campionato al termine di una partita che è stata molto bella nel primo tempo e solo combattuta e molto spezzettata nella ripresa. Gli uomini di Moriero hanno subito, soprattutto nei primi venti minuti le iniziative di Mastronunzio e Colacone ed il pressing spesso asfissiante dei padroni di casa che non hanno permesso a Basha e Gucher di ragionare e quindi di impostare il proprio gioco. La squadra si è poi piano piano ripresa ed ha meglio contrastato i padroni di casa che però tutto sommato hanno conquistato la vittoria dimostrandosi una compagine ben preparata che predilige il gioco offensivo e non è mai rinunciataria. Buono l’arbitraggio di Trefoloni.

Annunci

Festa degli Sposi presso il “Fornaci Cinema Village”.

sposi3

E’ in arrivo la prima Festa Degli Sposi nella città di Frosinone, presso “Fornaci Cinema Village”

Nei giorni 6,7,8 Novembre, la città di Frosinone vivrà il primo appuntamento con la “Festa degli Sposi”. Una manifestazione ricca di eventi, nonché un punto di riferimento unico per tutte quelle aziende che ruotano nel settore del matrimonio e dei ricevimenti e per tutte le coppie che sognano di convolare a nozze. E’ l’occasione per festeggiare il primo compleanno de “La Rivista degli Sposi”, edita da Promoter Italia, che con appena un anno di età, ha riscosso grande successo nel campo dell’organizzazione del matrimonio, trattando anche argomenti come moda, bellezza, costume, casa, famiglia. La manifestazione avrà il profumo di una vera e propria festa per tutti, coronata da momenti magici, sfilate dei migliori atelier, intrattenimento con ospiti d’eccezione, musica, canti e balli, il tutto nell’atmosfera elegante e coinvolgente del centro “Fornaci Cinema Village”.

(altro…)

Pentagramma.

“ Secondo il Cnr il totale del territorio a rischio di frane, o comunque vulnerabile dal punto di vista idrogeologico, in Italia, è pari al 47,6%. Quasi il 15% del totale nazionale delle frane, e quasi il 7% delle inondazioni, avviene in Campania (1600 in 75 anni), dove 230 Comuni su 551 sono a rischio di smottamento. La superficie vulnerabile per frane e alluvioni è, in Campania, pari al 50,3% del territorio regionale.Il Trentino sfiora l’86% – in vetta alla graduatoria -, le Marche arrivano all’85% e il Friuli è ben sopra il 50%: resta da chiedersi come mai però nel Mezzogiorno quel rischio potenziale si traduce più spesso che altrove in catastrofe, con Basilicata, Calabria e Sicilia che vanno comunque oltre il 60% del territorio a rischio. Ma la risposta la conosciamo già: l’incuria del territorio è qui diventata prassi quotidiana, perché gli amministratori preferiscono costruire un’opera pubblica, anche se inutile, purché si veda e porti consenso: chi si accorgerà invece di una manutenzione ordinaria, spesso invisibile, del territorio?Per non parlare dell’incivile tolleranza all’abusivismo o dell’ignoranza di qualsiasi principio fisico che informi il territorio: che ne sanno gli amministratori che una frana è uno spettacolare esempio di un fenomeno geologico del tutto naturale, che porta al trasferimento di materiale dall’alto in basso grazie alla forza di gravità? E che le cause generali delle frane sono molte, ma, in tutto il mondo, l’intervento dell’uomo gioca un ruolo fondamentale? Fra qualche giorno nessuno ricorderà i morti di Messina e si continuerà a inseguire il sogno di un ponte inutile che renderà ineluttabile il dissesto idrogeologico, quando non vedrà compromessa addirittura la stabilità complessiva di un intero settore della penisola. Stornando risorse che dovrebbero essere spese per salvare vite e non per inseguire follie faraoniche. ”  (M. Tozzi, fonte: La Stampa)

Ancona-Frosinone

ancona

frosinone

 

Campionato serie B 11° giornata: Ancona-Frosinone. ore 15,30. Stadio: Del Conero. Arbitra: Trefoloni di Siena. Assistenti:  Iannello, Del Fiore. IV uomo: Borracci. I convocati dell’Ancona: portieri: Da Costa, Gerardi. Difensori: Castracani, Cristante, Thackcray, Cosenza, Zavagno, Pisacane. Centrocampisti: Surrago, Catinali, Schiattarella, Piccoli, Miramontes, Gerbo, Schena. Attaccanti: Mastronunzio, Colacone, Mirchev. Allenatore: Salvioni. Probabile formazione: Junior Costa, Cristante, Zavagno, Cosenza, Milani, Surraco, Miramontes, De Falco, Catinali, Mastronunzio, Colacone. I convocati del Frosinone: portieri: Sicignano, Frattali. Difensori: Ascoli, Del Prete, Bocchetti, Guidi, Cordos, Maietta, Semenzato. Centrocampisti: Basha, Cariello, Gucher, Bolzoni. Attaccanti: Aurelio, Basso, Jefferson, Basso, Troianello, Santoruvo, Lamantia, Mazzeo. Allenatore: Moriero. Probabile formazione: Sicignano, Bocchetti, Del Prete, Guidi, Maietta, Basha, Cariello, Gucher, Basso, Santoruvo, Troianello. Il Frosinone si è trasferito in ritiro a Castelfidardo, oggi 23/10 sta facendo l’ultimo allenamento  di rifinitura a Montesilvano. Il Frosinone ha vinto a Modena per 3 -0. L’Ancona ha vinto con la Reggina 3-0 fuori casa. L’Ancona ha giocato una partita in meno.

Il Frosinone sbanca Modena 3-0.

Grande prestazione degli uomini di Moriero che espugnano il Braglia contro un Modena che a dispetto del punteggio ha disputato una più che onorevole partita. Frosinone cinico e spietato che con le sue ripartenze velocissime ha spesso tagliato in due la difesa emiliana. Bisogna dar merito agli uomini di Apolloni che non si sono mai arresi ma che hanno trovato sulla loro strada una difesa ciociara ben organizzata e sempre puntuale nelle chiusure. il Frosinone si è presentato al Braglia con le novità in avanti di Cariello e Mazzeo rispettivamente per Basso e Calil. La partita diretta dal signor Gava di Conegliano è subito iniziata con un gran ritmo e veloci capovolgimenti di fronte. Dopo un paio di tiri alti per il Modena di un intraprendente Luisi, alla prima vera occasione il Frosinone passa in vantaggio. Azione plendida iniziata dall’inesauribile Del Prete proseguita dalla sponda di testa di Santoruvo per Troianello che mette al centro per Cariello che segna. Tutto veramente da applausi. Il Modena cerca di reagire con la spinta di Colucci e le iniziative Catellani che Scarlato fatica a contenere. Vengono ammoniti tra i canarini prima Bolzoni e poi Scarlato che, diffidato, salterà la prossima gara. Al trentesimo Troiano conclude alto da buona posizione.  Al 31′ il Modena va in goal con Bruno ma la rete è annullata per un dubbio fuorigioco dello stesso centravanti. Al 38′ il portiere Narciso anticipa di un soffio in uscita Cariello lanciato in contropiede. Al 40′ è Santoruvo che da buona posizione conclude fiaccamente. Il tempo si chiude con una punizione di Bruno dalla distanza ben parata a terra da Sicignano. Nella ripresa Guidi sostituisce Scarlato che come già detto ha molto sofferto l’intraprendenza del bravo Catellani. Al 1′ una conclusione di Colucci è ben parata ma il Frosinone c’è e risponde puntualmente colpo su colpo. Al 4′ tiro di Troianiello parato. Un minuto dopo splendida azione corale degli uomini di Moriero conclusa da un diagonale al volo di Cariello fuori di poco. Al 6′ viene ammonito Del Prete, oggi signore incontrastato della fascia destra. Al 9′ entra Calil al posto di Cariello. Al 10′ conclusione di Del Prete parata ma al 13′ il Frosinone meritatamente raddoppia. Ancora una ripartenza velocissima ed un perfetto assist di Santoruvo per Troianiello che non perdona. Nel Mantova entra la punta Gilioli per Tamburini e al 19′ i padroni di casa sono sfortunati perchè un bolide su punizione dal limite di Troiano si stampa sulla traversa con Sicignano battuto. Al 20′ Catellani, sempre lui, è fermato in angolo da un grande Sicignano. Il Modena sta compiendo il suo massimo sforzo e Moriero corre subito ai ripari sostituendo l’esausto Troianiello con Ascoli. Al 30′  Giglioli conclude fuori dal limite ma il Frosinone anche se in versione più coperta non rinuncia ad attaccare e al 33′ Santoruvo solo in area è anticipato di un soffio dall’uscita di Narciso che poi protesta vivacemente con l’arbitro reo secondo lui di non aver interrotto il gioco perchè un compagno era a terra infortunato. Al 35′ nel Modena Napoli per Colucci. La partita diventa spigolosa anche se non cattiva e viene ammonito nel Modena anche il centravanti Bruno ma il Frosinone negli ultimi minuti è sempre più pericoloso con le sue ripartenze ancora molto incisive. In una di queste al 40′ Santoruvo è pescato solo in area, conclusione che si stampa sul palo ma sul rimbalzo Perna devia nella propria rete per il più classico degli autogoal. E’ il 3-0 che potrebbe diventare una quaterna se al 42′ Narciso non deviasse miracolosamente in angolo una conclusione di Mazzeo. Ma forse sarebbe stata una punizione troppo gravosa per il Modena. Il Frosinone si è quindi confermato con la quarta vittoria in trasferta su cinque gare disputate ed è veramente un piacere veder giocare questa squadra che quando riesce ad esprimersi con le sue trame offensive preferite diventa veramente una macchina da goal. E’ stata quindi una meravigliosa vittoria contro una squadra che ha giocato bene e che tanto per non dimenticare appena la settimana scorsa aveva espugnato l’Olimpico di Torino.

Pareggio 1-1 con il Crotone.

frosinonecrotone

Il Frosinone perde una grande occasione pareggiando in casa con il Crotone ridotto in 10 negli ultimi venti minuti della partita. La squadra di Moriero è stata meno brillante che in altre occasioni e di questo si deve comunque dar merito anche alla bella prestazione del Crotone di Lerda che non ha mai rinunciato, anche quando è rimasto in dieci, ribattendo colpo su colpo e rendendosi estremamente pericoloso in contropiede. Un pareggio sostanzialmente giusto per il gioco espressso dalle due squadre, anche se non si può non sottolineare che la squadra ciociara si è vista annullare in apertura un goal regolare di Santoruvo ed ha poi colpito due pali. La partita diretta dal signor Stefanini di Prato vede nel Frosinone due novità: Bolzoni al posto di Gucher impegnato con la sua nazionale e il rientro di Troianiello per Aurelio.

(altro…)

Ascolta la Ciociaria.

ascolta_1

 

IV Rassegna musicale “Ascolta la Ciociaria”.

Direttore artistico M.stro Francesco Marino.

Venerdi 9 ottobre ore 17,30.
Salone di Rappresentanza palazzo del Governo “La Rocca” Prefettura di Frosinone. Daniele Ingiosi, fisarmonica.

(altro…)

Tag Cloud