notizie on line di Frosinone e provincia

Archivio per 4 ottobre 2009

Mostra di Vittorio Mieli.

Domenica 4 ottobre 2009, alle ore 11.00, presso la Villa Comunale sita in Via M.Tullio Cicerone si terrà l’inaugurazione della mostra “Dipinti” di Vittorio Miele nel decennale della scomparsa.

Annunci

Il teatro e le voci.

La Compagnia Teatro dell’Appeso presenta “Il Teatro e le Voci”, Festival di Teatro Poesia, VI Edizione.
Presentano: Vladimir Majakovskij.

7 ottobre 2009, Casa della Cultura via Ferrarelli, Frosinone : ore 18,00

Letture di Maria del Gesso, Stefania Maclocia, Patrizia Minatta.

Interventi di Alfonso Cardamone e Amedeo di Sora.

“Percorsi”… tra le musiche per chitarra e clavicembalo.

Presentazione del cd omonimo a cura di Nicoletta Evangelista (clavicembalo) e Stefano Spallotta (chitarra).

produzione “neos kronos”.

Lo sapevate che…

Le strisce pedonali sono sacre
Lo ha stabilito nientepopo’dimenoche la Corte di Cassazione, sentenza numero 20949.
Il pedone, nel caso preso in esame aveva attraversato senza guardare a destra e sinistra, investito sulle strisce pedonali ha sempre ragione.
“Viene meno alle elementari regole di comportamento proprie di un Paese civile il guidatore che considera una semplice facolta’ il suo inderogabile obbligo di dare la precedenza ai pedoni sulle strisce pedonali”.
“I pedoni non possono considerare l’attraversamento come un temerario atto di coraggio che richiede valutazioni sulla velocita’ e le intenzioni altrui. Chi guida deve ingenerare nel pedone la sicurezza che possa attraversare senza rischi”.
( da http://www.cacaonline.it , fonte: Ansa)

Il Frosinone espugna Piacenza 2-0

Il Frosinone vince al Garilli di Piacenza e consolida il suo primato in classifica. La partita è terminata 2-0 e gli uomini di Moriero hanno legittimato il successo con uno splendido secondo tempo dopo che i primi 45′ erano stati senz’altro condotti dal Piacenza.Veniamo alla cronaca. Agli ordine del signor Morganti di Ascoli Piceno, il Frosinone si schiera con la sola novità di Aurelio al posto dell’infortunato Troianiello. I primi minuti sono di studio e le due squadre si controllano vicendevolmente. Dopo un tiro di Wolf alto dal limite, al 15′ il Frosinone potrebbe passare in vantaggio. Un tiro dal limite di Basha deviato si trasforma in un perfetto assist per Santoruvo che però solo davanti alla porta si fa anticipare dal portiere Puggioni in uscita. Al 18′ si rende pericoloso il Piacenza con un’azione di Capogrosso sulla destra che mette al centro un pallone su cui buca la difesa ciociara ma, Moscardelli solo davanti a Sicignano, manca il controllo. Insiste il Piacenza che fa la partita e al 27′ su cross di Nainggolan, Moscardelli alza di testa fuori sull’ottima uscita di Sicignano. Al 29′ Piccolo dal limite conclude di poco alto sulla traversa; al 32′ bella uscita di Sicignano a terra su Guzman. Al 35′ ancora Piccolo s’incunea in area ma il suo tiro viene ribattuto da Del Prete. Al 37′ su cross da sinistra di Zammuto, Sicignano smanaccia il pallone anticipando Moscardelli. Il Frosinone non riesce quasi mai a ripartire e a sviluppare le sue veloci triangolazioni con palla a terra. Il tempo si chiude con una ammonizione a Del Prete. La ripresa inizia con il tecnico emiliano Castori che sostituisce Moscardelli con Tulli ma la musica sarà totalmente diversa. Il Frosinone sembra più intraprendente e al 5′ con una improvvisa fiammata passa in vantaggio: splendido taglio di Santoruvo che libera Calil  in area solo davanti a Puggioni che  il brasiliano supera con un perfetto pallonetto. La partita cambia come per incanto ed il Frosinone è padrone del campo. 8′ Moriero sostituisce Aurelio con Mazzeo, un minuto dopo su perfetto lancio di Bocchetti, Santoruvo si gira bene in area ma il suo sinistro è ribattuto da Iorio. Altre due sostituzioni, una per parte con nel Piacenza Graffiedi per Piccolo e tra i canarini Cariello per Calil. Al 15′ Mazzeo viene steso al limite da Rincon ma la susseguente punizione è senza esito. Al 19′ Basso si libera bene in area ma conclude alto e lo imita subito dopo Mazzeo con un tiro dal limite. Al 21′ ultima sostituzione nel Piacenza con Anaclerio che prende il posto di Capogrosso. Al 22′ il raddoppio sembra cosa fatta ma al termine di un perfetto contropiede due contro uno, Basha servito da Mazzeo si vede ribattere la conclusione a colpo sicuro da un recupero di Iorio. Il Frosinone chiude la partita al 27′. Splendida azione personale di Basso che entra in area e viene steso da Iorio. Rigore netto che Morganti concede. Si incarica della trasformazione Mazzeo che non sbaglia. La partita termina praticamente qui e resta da segnalare l’ingresso in campo di Bolzoni al posto di Gucher al 33′ e una girata di Tulli al 39′ fuori di poco in quello che risulterà essere l’unico tiro in porta del Piacenza nella ripresa. Come si è potuto evincere dalla cronaca il secondo tempo è stato di assoluta marca canarina. La squadra di Moriero dopo aver segnato la prima rete si è liberata dagli impacci di cui era stata preda nel primo tempo e ha riproposto quelle che sono le sue principali caratteristiche: ripartenze in velocità con splendide triangolazioni palla a terra. Vittoria senz’altro meritata e classifica che continua a sorridere ai ciociari. Buono l’arbitraggio del signor Morganti, oggi alla sua centesima direzione nella serie cadetta.

Tag Cloud