notizie on line di Frosinone e provincia

Archivio per giugno, 2010

Acqua in bocca di Camilleri & Lucarelli.

Un gioco, un esperimento, una collaborazione letteraria senza precedenti: i due «re» del giallo italiano contemporaneo uniscono le forze e ci regalano una storia che vede protagonisti i loro personaggi di maggior successo: il commissario Salvo Montalbano e l’ispettrice Grazia Negro. Il caso editoriale dell’anno! Salvo Montalbano incontra Grazia Negro: il romanzo a quattro mani di due maestri del giallo — Un gioco, un esperimento, una collaborazione letteraria senza precedenti: i due “Re” del giallo italiano contemporaneo uniscono le forze e ci regalano una storia che vede protagonisti i loro personaggi di maggior successo. A metterli in contatto è un insolito omicidio in cui la vittima viene ritrovata con un pesciolino rosso in bocca: il caso è nelle mani di Grazia Negro, che, resasi conto di non trovarsi di fronte ad un delitto di ordinaria amministrazione, chiede aiuto al collega siciliano; i due scopriranno di avere a che fare con i servizi segreti deviati e nelle indagini rischieranno la propria stessa vita. Il libro è reso unico e appassionante dalla sua struttura: invece che un romanzo convenzionale, è un collage di lettere, biglietti, ritagli di giornale, rapporti, verbali e pizzini che fanno rocambolescamente la spola fra i due detective, stimolando e accompagnando il lettore nella ricostruzione dell’indagine, che si conclude con un finale mozzafiato. Una Jam Session fra due narratori geniali che si divertono a far interagire il loro immaginario e il loro stile, una lettura imperdibile per gli amanti del poliziesco e del noir.

Cantine aperte al Rione Giardino di Frosinone.

Sabato 12 giugno ore 20,30 partirà la 10° edizione di “cantine aperte” al rione Giardino di Frosinone, si potranno degustare i vini locali ed i piatti tradizionali ciociari. Organizzata dall’associazione cultuale “Rione Giardino” ormai è diventata una manifestazione che non può mancare nel giugno frusinate.
La 9° edizione ha avuto un grande successo di visitatori, sono venuti nel capoluogo ciociaro più di 15 mila persone da Latina, Viterbo, Roma, Bologna, Ragusa, Milano, Pagani e da tutta la Ciociaria. Più di 25 mila i piatti preparati e 3 mila litri di vino degustati nelle 32 cantine che hanno aderito alla manifestazione. Appuntamento quindi per tutti i Ciociari  e non “a balle a glie giardine”.

Lo sapevate che…

Lavarsi i denti più volte fa bene al cuore.

Uno studio condotto su 11 mila volontari pubblicato dal British Medical Journal, ha dimostrato che chi lava i denti più volte al giorno ha un rischio minore di malattie cardiache.Chi invece ha una cattiva igiene orale rischia di più malattie cardiache, secondo quanto ha riferito la University College di Londra. Uno studio su 11 mila persone ha dimostrato proprio ciò, indipendentemente da altri fattori che possono intervenire quali la familiarità, il diabete e l’obesità. Gli esperti hanno riscontrato che chi ha una buona igiene orale rischia meno di avere valori più alti nel sangue di proteine infiammatorie.

Libri da leggere.

a cura di rosario senia

rubrica: suggerimenti di lettura

Alfredo Castelli – Mario Gomboli – Milo Manara,  Un fascio di bombe,  Casa Editrice Q Press, 2010    

E’ un’opera che segna una tappa fondamentale nell’impiego del fumetto come strumento di informazione.   1969. La strage di piazza Fontana dà il via in Italia a un palpabile clima di paura e di incertezza. Gli attentati si moltiplicano; la ricerca dei responsabili – ancora impuniti dopo quarant’anni – si muove soprattutto in direzione della “pista anarchica” . Solo nel 1975 comincia  a diffondersi con grandi difficoltà l’ipotesi che sia stata messa in atto la cosiddetta “strategia della tensione”, un cinico e sperimentato meccanismo che, diffondendo il terrore, garantisce il mantenimento dello status quo.  Realizzato con efficacia da tre autori giovani ma già capaci di avvincere e coinvolgere i lettori e distribuito gratuitamente in 600.000 copie, Un fascio di bombe  fu voluto nel 1975 da un Partito socialista italiano, ancora lontano dagli scandali che ne avrebbero decretato la fine vent’anni dopo. Riproposto in una fedele ristampa, mantiene viva la sua attualità, evidenziando come il diffondere la paura sia una strategia sempre pronta ad essere impiegata da ogni forma di potere, ad ogni livello.  I tre autori di Un fascio di bombe, allora meno che trentenni, sono oggi riconosciuti come autentici Maestri del fumetto.  Alfredo Castelli ha creato Gli Aristocratici e Martin Mystère, il Detective dell’impossibile, presente in edicola dal 1982.  Mario Gomboli alterna l’attività di affermato autore di libri per bambini a quella di direttore editoriale di Diabolik, proseguendo l’attività delle sorelle Giussani.  Milo Manara è uno degli autori italiani più conosciuti e letti nel mondo: con la sua rappresentazione della figura femminile ha segnato l’immaginario collettivo, così come con la totalità della sua opera ha segnato il fumetto contemporaneo.

 

Cloud dei tag