notizie on line di Frosinone e provincia

Archivio per la categoria ‘calcio’

Frosinone-Albinoleffe.

 

 

 

Campionato serie B, 16° giornata. Stadio Comunale. Sabato 21/11, ore: 15,30.  Frosinone-Albinoleffe. Arbitro: Giancola di Vasto. Assistenti: Fiore, Santuari. IV uomo: Ceccarelli. I convocati del Frosinone. portieri: Sicignano, Frattali. Difensori:  Bocchetti, Del Duca, Del Prete, Giubilato, Guidi, Scarlato, Semenzato. Centrocampisti: Basha, Biso, Caremi, Bolzoni, Gucher, Carlini, . Attaccanti: Aurelio, Basso, Calil, La Mantia, Mazzeo, Santoruvo, Tavares, Troianello. Allenatore: Moriero. Probabile formazione: Sicignano, Bocchetti,  Del Prete, Scarlato, Giubilato, Basso, Basha, Bolzoni, Calil, Troianello, Santoruvo.  I convocati dell’Albinoleffe: portieri: Layeni, Branduani. Difensori: Garlini, Foglio, Sala, Serafini, Piccinni, Perico. Centrocampisti: Cristiano, Hetemaj, Laner, Grossi, Passoni , Poloni.  Attaccanti: Ferrari, Torri, Ruopolo, Cellini. Allenatore: Mondonico. Probabile formazione: Layeni, Sala, Serafini, Perico, Piccinni, Hetemayj, Laner, Grossi, Passoni, Ruopolo, Cellini. Il Frosinone viene da 4 sconfitte consecutive, l’ultima a Vicenza per 2-0. L’Albinoleffe ha perso in casa con il Modena per 0-3. Il Frosinone ha fatto il solito lavoro di rifinitura al Comunale alle ore 15,00, poi la squadra è andata in ritiro presso l’Hotel Bassetto di Ferentino. Dopo 5 sconfitte di fila (contiamo anche quella di coppa Italia) ci si aspetta la partita del riscatto da parte della squadra canarina, mancherà qualche pedina importante, ma bisognerà vincere lo stesso.

Annunci

Frosinone perde a Gallipoli 1-2

Il Frosinone subisce la terza sconfitta consecutiva venendo battuto per 2-1 dal Gallipoli. Gli uomini di Moriero anche oggi sono apparsi irriconoscibili e al cospetto di una squadra tecnicamente inferiore non sono mai riusciti ad imporre il proprio gioco  sbagliando anche in maniera clamorosa quelle poche occasioni che sono riusciti a creare. Tutto ciò lascia  molto perplessi ed è giusto chiedersi dove è finita la splendida compagine che fino a tre settimane orsono giocava il miglior calcio della serie cadetta. La partita inizia con venti minuti di ritardo per le avverse condizioni metereologiche.   Agli ordini del signor Saccani di Mantova , il Frosinone si presenta in campo con diverse novità. In difesa giocano Semenzato e Scarlato al posto di Del Prete e Guidi, a centrocampo vi è il ritorno di Caremi che sostituisce Bolzoni e in avanti Aurelio per Basso e Calil per Mazzeo. Il Frosinone ha una prima occasione al 2′ con Troianiello che si accentra bene ma conclude in maniera inguardabile.  Al 5′ vi è un doppio tentativo di Calil senza esito. Al 25′ Troianiello conclude fuori dopo un buon contropiede.  Al 38′ Aurelio solo davanti al portiere anzichè tirare serve Santoruvo che segna ma è in fuorigioco. Al 43′ un tiro di Ginestra per il Gallipoli è parato da Sicignano e al 44′  Troianiello solo in area manda ancora fuori. Il primo tempo si chiude qui ed il Frosinone contro un avversario praticamente inesistente non è riuscito a  portarsi  in vantaggio pur avendo delle occasioni per farlo. Il secondo tempo inizia con una occasione per il Gallipoli, ma il tiro di Ginestra dal limite si stampa sulla traversa. Al 7′ Basso subentra ad Aurelio ed un minuto dopo tra i padroni  di casa Franchini rileva Abbate. La partita si trascina stancamente con un Frosinone privo di idee che non riesce ad imporre il proprio gioco. Al 17′ dentro Jefferson per Santoruvo che non gradisce affatto la sostituzione. Al 20′ il Gallipoli passa in vantaggio. Su un innocuo cross  dalla destra, Semenzato sbaglia il controllo e fornisce un assist per Scaglia  che mette in rete. Il Frosinone reagisce  e dopo un tiro di Basso respinto dal portiere al 24′ perviene al pareggio: cross dalla destra di Troianiello e perfetto colpo di testa di Calil che segna. Neppure il tempo di esultare perchè al 25′ Pedersoli dopo un’azione personale lascia partire dal limite un gran destro che si infila all’incrocio dei pali. Al 28′ Troianiello avrebbe la palla del pareggio ma solo davanti al portiere, anzichè tirare cerca di servire Jefferson che però è anticipato dall’estremo difensore. Gli uomini di Moriero cercano il pareggio ma lo fanno con poca lucidità e si espongono a pericolosissime azioni di contropiede del Gallipoli sempre orchestrate da un ottimo Mancini. Al 35′ Basso ben incuneatosi in area spara sul portiere in uscita. Al 38′ Moriero tenta anche la carta Mazzeo che sostituisce  Caremi, ma non c’è più nulla da fare anzi è il Gallipoli che sempre con l’inesauribile Mancini sfiora il terzo goal al 41′ e al 42′. E’ giunta quindi la terza sconfitta consecutiva. E’ vero che le  occasioni per ribaltare la gara ci sono state, ma a nostro avviso sono state frutto soprattutto della debolezza della squadra avversaria che ci è apparsa senz’altro una delle più deboli della serie cadetta. Nulla da rimproverare agli uomini di Moriero per impegno e generosità ma quello che manca in questo momento è senz’altro una scarsa fluidità nel gioco e la lentezza nelle ripartenze che erano state il fiore all’occhiello della squadra canarina. A questo bisogna aggiungere un preoccupante calo di forma di alcuni giocatori e gli errori elementari che spesso commette la difesa anche su palloni innocui.

Ancona-Frosinone

ancona

frosinone

 

Campionato serie B 11° giornata: Ancona-Frosinone. ore 15,30. Stadio: Del Conero. Arbitra: Trefoloni di Siena. Assistenti:  Iannello, Del Fiore. IV uomo: Borracci. I convocati dell’Ancona: portieri: Da Costa, Gerardi. Difensori: Castracani, Cristante, Thackcray, Cosenza, Zavagno, Pisacane. Centrocampisti: Surrago, Catinali, Schiattarella, Piccoli, Miramontes, Gerbo, Schena. Attaccanti: Mastronunzio, Colacone, Mirchev. Allenatore: Salvioni. Probabile formazione: Junior Costa, Cristante, Zavagno, Cosenza, Milani, Surraco, Miramontes, De Falco, Catinali, Mastronunzio, Colacone. I convocati del Frosinone: portieri: Sicignano, Frattali. Difensori: Ascoli, Del Prete, Bocchetti, Guidi, Cordos, Maietta, Semenzato. Centrocampisti: Basha, Cariello, Gucher, Bolzoni. Attaccanti: Aurelio, Basso, Jefferson, Basso, Troianello, Santoruvo, Lamantia, Mazzeo. Allenatore: Moriero. Probabile formazione: Sicignano, Bocchetti, Del Prete, Guidi, Maietta, Basha, Cariello, Gucher, Basso, Santoruvo, Troianello. Il Frosinone si è trasferito in ritiro a Castelfidardo, oggi 23/10 sta facendo l’ultimo allenamento  di rifinitura a Montesilvano. Il Frosinone ha vinto a Modena per 3 -0. L’Ancona ha vinto con la Reggina 3-0 fuori casa. L’Ancona ha giocato una partita in meno.

Il Frosinone espugna Piacenza 2-0

Il Frosinone vince al Garilli di Piacenza e consolida il suo primato in classifica. La partita è terminata 2-0 e gli uomini di Moriero hanno legittimato il successo con uno splendido secondo tempo dopo che i primi 45′ erano stati senz’altro condotti dal Piacenza.Veniamo alla cronaca. Agli ordine del signor Morganti di Ascoli Piceno, il Frosinone si schiera con la sola novità di Aurelio al posto dell’infortunato Troianiello. I primi minuti sono di studio e le due squadre si controllano vicendevolmente. Dopo un tiro di Wolf alto dal limite, al 15′ il Frosinone potrebbe passare in vantaggio. Un tiro dal limite di Basha deviato si trasforma in un perfetto assist per Santoruvo che però solo davanti alla porta si fa anticipare dal portiere Puggioni in uscita. Al 18′ si rende pericoloso il Piacenza con un’azione di Capogrosso sulla destra che mette al centro un pallone su cui buca la difesa ciociara ma, Moscardelli solo davanti a Sicignano, manca il controllo. Insiste il Piacenza che fa la partita e al 27′ su cross di Nainggolan, Moscardelli alza di testa fuori sull’ottima uscita di Sicignano. Al 29′ Piccolo dal limite conclude di poco alto sulla traversa; al 32′ bella uscita di Sicignano a terra su Guzman. Al 35′ ancora Piccolo s’incunea in area ma il suo tiro viene ribattuto da Del Prete. Al 37′ su cross da sinistra di Zammuto, Sicignano smanaccia il pallone anticipando Moscardelli. Il Frosinone non riesce quasi mai a ripartire e a sviluppare le sue veloci triangolazioni con palla a terra. Il tempo si chiude con una ammonizione a Del Prete. La ripresa inizia con il tecnico emiliano Castori che sostituisce Moscardelli con Tulli ma la musica sarà totalmente diversa. Il Frosinone sembra più intraprendente e al 5′ con una improvvisa fiammata passa in vantaggio: splendido taglio di Santoruvo che libera Calil  in area solo davanti a Puggioni che  il brasiliano supera con un perfetto pallonetto. La partita cambia come per incanto ed il Frosinone è padrone del campo. 8′ Moriero sostituisce Aurelio con Mazzeo, un minuto dopo su perfetto lancio di Bocchetti, Santoruvo si gira bene in area ma il suo sinistro è ribattuto da Iorio. Altre due sostituzioni, una per parte con nel Piacenza Graffiedi per Piccolo e tra i canarini Cariello per Calil. Al 15′ Mazzeo viene steso al limite da Rincon ma la susseguente punizione è senza esito. Al 19′ Basso si libera bene in area ma conclude alto e lo imita subito dopo Mazzeo con un tiro dal limite. Al 21′ ultima sostituzione nel Piacenza con Anaclerio che prende il posto di Capogrosso. Al 22′ il raddoppio sembra cosa fatta ma al termine di un perfetto contropiede due contro uno, Basha servito da Mazzeo si vede ribattere la conclusione a colpo sicuro da un recupero di Iorio. Il Frosinone chiude la partita al 27′. Splendida azione personale di Basso che entra in area e viene steso da Iorio. Rigore netto che Morganti concede. Si incarica della trasformazione Mazzeo che non sbaglia. La partita termina praticamente qui e resta da segnalare l’ingresso in campo di Bolzoni al posto di Gucher al 33′ e una girata di Tulli al 39′ fuori di poco in quello che risulterà essere l’unico tiro in porta del Piacenza nella ripresa. Come si è potuto evincere dalla cronaca il secondo tempo è stato di assoluta marca canarina. La squadra di Moriero dopo aver segnato la prima rete si è liberata dagli impacci di cui era stata preda nel primo tempo e ha riproposto quelle che sono le sue principali caratteristiche: ripartenze in velocità con splendide triangolazioni palla a terra. Vittoria senz’altro meritata e classifica che continua a sorridere ai ciociari. Buono l’arbitraggio del signor Morganti, oggi alla sua centesima direzione nella serie cadetta.

Piacenza-Frosinone.

piacenza

 

frosinone

 

 

 

Campionato di calcio serie B, 8° giornata Piacenza-Frosinone. Stadio: Garilli. Arbitra: Morganti di Ascoli Piceno. Assistenti: Cini, Franzi. IV uomo: Benassi. I convocati del Piacenza: portieri: Puggioni, Serena. Difensori:  Avogadro, Capogrosso, Iorio, Rincon, Anaclerio, Zammuto, Tonucci. Centrocampisti: Nainggolan, Bianchi, Wolf, Silvestri. Attaccanti: Moscardelli, Tulli,  Graffiedi, Guzman,  Piccolo. Allenatore: Castori. Probabile formazione: Puggioni, Capogrosso, Rincon, Anaclerio, Nainggolan, Bianchi, Wolf, Silvestri, Moscardelli, Guzman, Graffiedi. I convocati del Frosinone: portieri: Sicignano, Frattali. Difensori: Ascoli, Bocchetti, Del Prete,  Scalato, Guidi, Maietta, Semenzato. Centrocampisti: Basha, Gucher, Cariello, Bolzoni, Ucchino. Attaccanti: Aurelio, Basso,  Calil, Mazzeo, Santoruvo, Tavares. Allenatore: Moriero. Probabile formazione: Sicignano, Bocchetti, Del prete, Scarlato, Maietta, Gucher, Basso, Calil, Cariello, Santoruvo, Tavares. Il Frosinone, dopo il solito allenamento di rifinitura, è partito per Piacenza. 

 La squadra ciociara ha pareggiato col Torino 2-2.SNV16774 

il Piacenza ha perso con la Reggina 1-2.reggina-piacenza

 

 Stadio “Leonardo Garilli“, via Gorra 25 – 29100 Piacenza 

stadiogarilli
COME ARRIVARE:

In auto: Dall’autostrada A21 uscita “Piacenza Est” oppure dall’autostrada A1 uscita “Piacenza Sud”.
Proseguire sulla tangenziale seguendo le indicazioni del parcheggio dello stadio, (10 minuti circa dal casello autostradale).

In aereo: Aeroporti di Milano oppure di Parma.

In treno: Dalla Stazione usare il Bus n. 8 (circa 15 minuti).

Bellissimo pareggio col Torino.

SNV16774

Al termine di una splendida partita Frosinone e Torino pareggiano 2-2 al Matusa ed il risultato è giusto per quello che si è visto in campo. Le due squadre si sono affrontate a viso aperto creando numerose occasioni da rete e cercando di superarsi fino alla fine. Ma veniamo subito alla cronaca. In una splendida cornice di pubblico e agli ordini del signor Giannoccaro di Lecce, il Frosinone si presenta con la sola novità del rientro di Santoruvo in attacco. La partita è subito bella e gli uomini di Moriero attaccano con decisione costringendo il Torino di Colantuono sulla  difensiva: Al 10′ punizione di Calil dal limite fuori di poco ;13′ Gucher da fuori, respinge Sereni. Al 15′ si vede il Torino: cross di Leon dalla sinistra e testa di Bianchi con grande risposta di Sicignano. Al 22′ Troianiello per Santoruvo il cui diagonale è deviato in angolo da Pratali, al 25′ il Torino passa in vantaggio: lancio di Pisano in area per Leon con Sicignano in netto anticipo che si accinge ad una comoda parata a terra ma il portiere perde inopinatamente la sfera e Leon mette in rete a porta vuota. Il Frosinone reagisce e al 27′  Gucher dal limite spedisce di poco a lato; al 31′ ci prova Basha dal limite e Sereni devia in angolo. Insiste il Frosinone e al 38′ Troianiello supera Pisano e sull’uscita di Sereni mette al centro con Ogbonna che anticipa di un soffio Santoruvo salvando in angolo. Al 41′ viene ammonito nel Torino Vantaggiato e al 44′ Troianiello in isolata azione di contropiede impegna ancora Sereni in angolo. Al 45′ Bianchi supera di forza Maietta e sull’uscita di Sicignano colpisce la traversa. Si chiude qui un primo tempo in cui il Frosinone per gioco e occcasioni avrebbe senz’altro meritato il pareggio. La ripresa inizia con un Frosinone subito arrembante alla ricerca del pareggio a cui perviene al 2′ Troianiello imprendibile per la difesa torinese, si invola sulla destra entra in area e in diagonale batte Sereni. Il Torino sbanda e al 4′ un grande Sereni si oppone in angolo ad una grande conclusione da fuori di Maietta. Al 6′ Colantuono sostituisce Loviso con Bottone ed il Torino inizia a crescere. 8′ Vantaggiato dal limite, alto;  10′ cross di Leon e Bianchi manca di un soffio la deviazione vincente. All’11’ Moriero sostituisce uno spento Calil con Cariello e al 15′ Gasbarroni nel Torino prende il posto di Vantaggiato. Il Torino attacca con più decisione e al 18′ per un fallo in area di Scarlato su Gasbarroni, l’arbitro Giannoccaro concede il rigore. Si incarica della trasformazione Bianchi che però manda sul palo alla sinistra di Sicignano. Al 22′ entra Tavares per Santoruvo ma al 27′ il Torino raddoppia: Leon per Bianchi  che in rapida giravolta batte con un preciso diagonale Sicignano, facendosi perdonare il precedente errore dal dischetto. Al 29′ ancora Bianchi in contropiede spedisce fuori dal limite. Il Torino sembra padrone della partita ma il Frosinone incitato dal suo splendido pubblico trova la forza di reagire. Al 31′ splendida azione personale di Gucher e gran destro dal limite che un magnifico Sereni vola a deviare in angolo. Al 32′ Aurelio prende il posto di Troianiello e al 35′ è proprio il nuovo entrato su perfetto assist di Del Prete che dalla destra fulmina in rete per il meritatissimo 2-2 facendo esplodere il Matusa. Al 38′ nel Torino Rubin prende il posto di Pisanu e al 45′ il Frosinone manca di un soffio il goal del vantaggio: vi è una plendida azione di Del Prete che parte dalla propria area di rigore e, dopo aver attraversato tutto il campo, serve al centro uno splendido pallone per Basso, ma ancora Sereni devia in angolo, negando la vittoria al Frosinone . La partita termina qui ed il pareggio è  giusto perchè a un Frosinone senz’altro superiore nel primo tempo ha risposto nella ripresa un Torino molto incisivo che ha creato diverse occasioni. Nel Frosinone è apparso in ombra Calil mentre tra i migliori vanno segnalati Troianiello, Del Prete e il giovane Gucher. Nel Torino da segnalare le prestazioni del portiere Sereni, di Leon e del bomber Bianchi, che errrore dal dischetto a parte, è stato un pericolo costante per la difesa canarina. Ottimo l’arbitraggio di Giannoccaro e al termine di una magnifica giornata di sport, da stasera il Frosinone è solo in testa alla classifica ed i suoi magnifici tifosi continuano a sognare.

SNV16765SNV16768

Frosinone-Torino.

 

 

frosinonetorino 

 

Campionato di calcio serie B: 7° giornata, stadio Matusa, ore 15,30: Frosinone-Torino. Arbitra: Giannoccaro di Lecce. Assistenti: Marzaloni, Galloni . IV uomo: Del Giovane. I convocati del Frosinone: portieri: Sicignano, Frattali. Difensori: Bocchetti, Del Prete, Ascoli, Scarlato, Guidi, Maietta, Semenzato. Centrocampisti:  Basha, Gucher, Carriello, Bolzoni. Attaccanti: Aurelio,  Calil, Jefferson, Mazzeo, Santoruvo, Tavares. Allenatore: Francesco Moriero. Probabile formazione: Sicignano, Del Pete, Bocchetti, Scarlato, Maietta, Basha, Gucher, Basso, Calil, Santoruvo, Troianello. I convocati del Torino: portieri: Sereni, Calderoni. Difensori: Pisano, Ogbonna, Rivalta, Pratali,Rubin. Centrocampisti:  Bottone, Coppola, Gorobsov, Loviso, Diana, Zanetti, Belingheri, Vailatti. Attaccanti:  Bianchi, Gasbarroni, Vantaggiato, Leon. Allenatore: Stefano Colantuono. Probabile formazione: Sereni, Rivalta, Pratali, Ogbonna, Rubin; Loviso, Diana, Zanetti, Bianchi, Gasbarroni, Vantaggiato. Il Frosinone ha svolto la consueta rifinitura  al Casaleno alle 15,30 ed è andato in ritiro presso l’Hotel Bassetto di Ferentino. Il Frosinone ha vinto con la Reggina per 2-0, il Torino ha perso in casa con il Padova per 0-1.
moriero

L’allenatore del Frosinone Francesco Moriero ha detto:  “Il Torino di Colantuono verrà a Frosinone per vincere, la partita sarà dura, noi dobbiamo giocare come contro la Reggina e dobbiamo giocarcela come facciamo sempre”.

Prima di partire per Frosinone, il tecnico Stefano Colantuono ha detto: “Il Frosinone è una buona squadra, ed il fatto di essere al primo posto lo dimostra. Non hanno l’assillo di vincere per forza, e questo può essere un vantaggio per loro. Noi però, al di là dell’avversario, dobbiamo essere in grado di giocare bene e di ridurre la “forbice” degli errori.
L’assenza di Di Michele è chiaramente importante, ma se vogliamo crescere dobbiamo superare il problema delle squalifiche e degli infortuni, perchè durante un’intera stagione sarà la normalità”.
colantuono

Tag Cloud