notizie on line di Frosinone e provincia

Archivio per la categoria ‘informazioni comune Frosinone’

L’auditorium comunale dedicato al poeta Colapietro.

Sabato mattina (27 novembre), presso l’Auditorum comunale di Frosinone, in via Grappelli, dalle ore 10 e 45, si è svolta la cerimonia di intitolazione della sala al grande poeta ciociaro Paolo Colapietro.
Alla cerimonia erano presenti i famigliari del poeta, il Sindaco Michele Marini, assessori e consiglieri del Comune di Frosinone. Dopo la benedizione dei locali è stata scoperta la targa affissa all’interno della sala.
Il Sindaco Michele Marini dopo aver scoperto la targa di intitolazione posta all’interno dell’Auditorium ha ricordato la figura dell’eclettico artista.
<Paolino, mi piace chiamarlo così, è stata una delle figure più rappresentative della nostra cultura. Poeta, scrittore, attore e musicista mantiene nel tempo la propria attualità e la propria levatura. Splendido interprete della più pura tradizione ciociara rimane un punto fermo nella nostra storia e un modello per le generazioni future>.
Anche l’assessore Angelo Pizzutelli ha voluto ricordare la figura di Colapietro ed ha annunciato una serie di eventi legati al suo nome, non ultimo un premio di poesia.
Paolo Colapietro, nato a Frosinone nel 1922 e scomparso nel 2000, è da considerare uno dei più importanti poeti dialettali della nostra città e della Ciociaria. Iniziò a scrivere da ragazzo oltre che poesie anche racconti e romanzi umoristici quali “Un ciociaro a Berlino”, “Nave, ciurma ed ammiragli”, “Un ciociaro del ‘22”, “Un vampiro in Ciociaria”, “Io e Peppe meno Marietta” e due volumetti di “Fatti paesani”.
Poeta anche in lingua pubblicò poesie in italiano ed in vernacolo nelle raccolte “Parata di momenti” (79), “Io cittadino europeo, racconto Ciociaria” (84), “Assolo di zampogna” (87).
Magnifico narratore di fatti, personaggi, ambienti, caratteri, paesaggi e sentimenti della terra frusinate seppe tratteggiare, come pochi, il vero animo ciociaro.

SALVALARTE.

 

SALVALARTE, la storica campagna di Legambiente dedicata ai beni culturali, torna anche quest’anno e sarà presente anche nella nostra città.

Ancora una volta Legambiente viaggerà in lungo e in largo per il territorio italiano alla scoperta di monumenti, siti archeologici, tradizioni e paesaggi; per comprenderne il valore e conoscere la storia di tesori nascosti e poco noti, per denunciarne lo stato di degrado; per attivare sinergie e risorse per il loro recupero e loro fruizione, nella convinzione che rappresentino una delle carte vincenti per creare nuove forme di occupazione durevoli e per aiutarci a costruire uno sviluppo solido e ambientalmente compatibile.

In un paese come l’Italia, nel quale si concentra la maggiore densità al mondo di beni culturali, le emergenza monumentali a cui far fronte sono davvero tante. Per non parlare di tutti quei monumenti abbandonati all’incuria o soffocati dall’inquinamento atmosferico.

SALVALARTE in Italia come a Frosinone servirà anche a questo: denunciare gli scempi al patrimonio e recuperare pezzi d’arte unici, avviare restauri e restituire alla cittadinanza la fruizione di un monumento, inaugurare e scoprire nuovi itinerari d’arte con l’obiettivo di sensibilizzare i bambini, gli studenti, i cittadini, gli addetti ai lavori e di valorizzare anche in terra ciociaria le opere d’arte disseminate sul territorio come in un museo a cielo aperto e molto spesso esposte ad agenti inquinanti come il articolato e l’anidride solforosa cha anneriscono, corrodono e sbriciolano la pietra di manufatti architettonici, statue e monumenti.

A FROSINONE PER SALVALARTE ORGANIZZIAMO LE SEGUENTE ATTIVITA’
Mostra di pannelli informativi sull’’Anfiteatro romano di Frosinone sito su viale Roma e visita dell’area.

IL GIORNO: GIOVEDÌ 26 NOVEMBRE DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 11.30

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULLA SITUAZIONE ATTUALE

ANFITEATRO ROMANO A FROSINONE
Un’opera pressocchè sconosciuta alla stragrande maggioranza degli abitanti della Città di Frosinone che mostrano tutta la loro incredulità quando vengono a conoscenza dell’esistenza dei resti archeologici di un anfiteatro che si trovano lungo viale Roma a poche centinaia di metri dalla centralissima via Aldo Moro che rappresenta oggi uno centri commerciali più frequentati della nostra città.

In particolare l’importante monumento, incredibilmente distrutto per gran parte della sua estensione durante i lavori di sbancamento di metà degli anni sessanta, risulta ancora oggi sepolto dal cemento di un palazzo pluripiano che lo ha definitivamente relegato in una avvilente posizione (in qualche caso i pilastri addirittura lambiscono le antiche mura di fondazione fortunatamente scampate all’opera di devastazione).

Nonostante l’impegno profuso dall’Amministrazione comunale e soprattutto dal Museo Archeologico Comunale che a metà degli anni ’90 sono intervenuti con opere che hanno cercato di recuperare per quanto possibile la situazione l’area su cui insistono i resti, l’area su cui insiste l’Anfiteatro è oggi oggetto di abbandono, degrado ed è diventata ricettacolo e ritrovo di bande giovanili con il conseguente abbandono di rifiuti di ogni genere.

Molte sono le opere da intraprendere per il recupero di presenze monumentali nella città:
quella dell’Anfiteatro romano è sicuramente una delle piu’ urgenti ed è destinata a riqualificare con la sua presenza un angolo di città ricco di storia abbandonato a se stesso

Il Presidente del Circolo “Il Cigno”
Prof. Francesco Raffa

Parco urbano “Parco dei nonni”.

Il Comune di Frosinone, attraverso l’Assessorato all’Ambiente – Verde Pubblico – Parchi – Giardini, sta realizzando in via Portogallo il “Parco dei Nonni “.
Si tratta di un parco fra i primi realizzati in Italia dopo aver assistito al successo riscosso dalle esperienze pilota di parchi-giochi riservati alla terza età aperti nei dintorni di Manchester e Berlino.
La nuova area di svago sarà fornita di attrezzature in grado di aiutare gli anziani in attività ginniche, infatti saranno sistemate lungo un percorso di circa 200 m., “ macchine per fare stretching, per, pedaliere rafforzare i muscoli delle braccia e delle gambe”
Naturalmente nel parco si potranno svolgere attività ludiche, ricreative insieme a bambini e ragazzi, sarà una palestra all’aperto. ove possibile fare sport in modo gratuito.

Descrizione degli interventi di sistemazione
L’area oggetto di intervento misura circa di cui 2000 mq, di proprietà del Comune, era completamente coperta da una vegetazione spontanea costituita principalmente da rovi, graminacee e piante arbustive e arboree di scarso valore botanico e paesaggistico
Il parco sarà caratterizzato da zone che avranno diverse funzioni, tutte collegate da un unico percorso.
Le diverse zone saranno disposte nei punti strategici del parco cosi da utilizzare al meglio i fattori climatici e ambientali.
Zona didattica all’aperto: confinante con la scuola materna, dove si realizzerà uno spazio ludico-didattico nel quale i bambini potranno fare conoscenza con alcuni alberi che saranno messi a dimora.
Zona giochi sportivi : dove le persone, e in modo particolare la popolazione anziana, potranno cimentarsi in esercizi fisici utilizzando alcune strutture presente lungo i percorsi del parco.
Zona boschetto: si tratta di un’area dove è possibile trascorre il tempo all’ombra di alberi.
I lavori saranno eseguiti utilizzando tecniche agronomiche e di ingegneria naturalistica, utilizzando materiali essenzialmente vegetali vivi ( talee, arbusti ecc) e materiali organici inerti ( legname, brecciolino ecc.).

Il recupero dell’intera area darà alla città uno spazio godibile dal punto di vista culturale, ludico e paesaggistico.

Festival Cinematografico Ciociaro.

cinemaciociaria

 

Festival Cinematografico Ciociaro

dall’ 08/09/2009 al 13/09/2009

Villa Comunale di Frosinone.

Programma: martedi 8 settembre 18,30: apertura del Festival, a seguire mostra dedicata a Federico fellini.

(altro…)

Cloud dei tag